Tagliatelle alle capesante e carciofi

La ricetta di oggi mi ha riappacificato con i carciofi !!! Ciò che me li ha sempre resi poco allettanti è la loro pulizia, di per sé semplicissima, che ho sempre trovato noiosa . Ho cambiato idea quando ho scoperto che i carciofi si combinano benissimo con le capesante !! Il piatto che vi propongo oggi è ,secondo me, davvero delizioso. Se poi volete esaltare questo mix di sapori delicato, ma molto particolare e quindi unico, preparate in casa una buona pasta all’ uovo o al nero di seppia ( sì, quella nera !!!).

Tagliatelle_capesante_e_carciofi

Il piatto è così gustoso da essere indicato ogni qual volta si voglia festeggiare un giorno speciale….. e si sa che i giorni speciali meritano la pasta fatta in casa !!!!!

Se all’orizzonte non ci sono giorni speciali….. non preoccupatevi !!!! Scegliete il tipo di pasta che preferite ( oggi io ho optato per le tagliatelle,) preparate le capesante ed i carciofi seguendo la mia ricetta e…..vedrete che sarà questo piatto a rendere speciale la vostra giornata !!!

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr. di tagliatelle fresche all’uovo
  • 8 capesante
  • 4 carciofi non tanto grandi
  • 1 scalogno
  • olio extra vergine d’oliva
  • un po’ di vino bianco
  • brodo vegetale
  • sale e pepe

Il brodo vegetale serve in modesta quantità. Va benissimo quello preparato con un po’ di dado vegetale.

Pulite i carciofi uno alla volta. Eliminate drasticamente le foglie più dure e le punte, tagliate la parte più dura del gambo e sfilettate quella rimanente . Quindi tagliate i carciofi a metà e togliete l’ eventuale “ barba” centrale aiutandovi con il coltello o con lo scavino ( è ideale per questo passaggio !). Affettate i due mezzi carciofi e immergete le fettine ottenute in una ciotola con acqua e limone onde evitare che diventino scure ( cioè che si ossidino). Solo a questo punto procedete con la pulizia del secondo carciofo e poi dei rimanenti ripetendo le stesse operazioni .

Passando alle capesante, in questa ricetta, la conchiglia non serve !!! Asportate il mollusco dalla conchiglia, eliminate la “ frangia” di colore nocciola e separate la “noce” (la parte bianca e soda) dal “corallo”( la parte morbida di colore arancione). Dopo aver lavato noci e coralli ed averli tamponati con la carta assorbente da cucina, tagliateli a fettine non tanto sottili e poneteli in una terrina che conserverete in frigorifero.

Scaldate in un tegame due cucchiai di olio extra vergine d’oliva e insaporitevi lo scalogno finemente tritato. Quindi aggiungete i carciofi ben sgocciolati, un mestolo di brodo vegetale, sale e pepe. Coprite e cuocete per 30/40 minuti, aggiungendo altro brodo vegetale qualora i carciofi dovessero asciugare troppo.

Quando la cottura dei carciofi è quasi ultimata, in un altro tegame fate scaldare uno o due cucchiai di olio extra vergine d’oliva, adagiatevi le fettine di noci e coralli, lasciateli dorare per due minuti e poi bagnateli con il vino bianco che lascerete evaporare. A questo punto noci e coralli sono pronti per essere aggiunti ai carciofi: quando la cottura di questi ultimi sarà terminata, rovesciate noci e coralli nel tegame dei carciofi e mescolate delicatamente. Il tegame dovrà poi restare coperto fino al momento del condimento della pasta.

Naturalmente non dimenticatevi di far cuocere la pasta ……!

Cecilia

2 commenti:

  1. Mmhhh.... buone le capesante con la pasta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io trovo che sia un buon abbinamento...noto con piacere che non sono la sola a pensarla così !

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Le ricette del momento